txtpop1 txtpop2 txtpop2 txtpop2 txtpop2

News

05.07.2018

Snam investe sul biometano e acquista IES Biogas

Come comunicato al mercato e come riportato dai principali organi di stampa, siamo lieti di confermare che in data 5 luglio 2018, Snam S.p.A. attraverso la propria controllata Snam4Mobility (singolarmente o congiuntamente “Snam”), ha acquisito una quota del 70% di IES Biogas S.r.l. (“IES”).

Snam4Mobility è la società attraverso la quale Snam sta sviluppando le infrastrutture di rifornimento per motori a gas naturale compresso (Cng) e gas naturale liquefatto (Lng). Il crescente interesse del mercato nei confronti della mobilità sostenibile a metano e del biometano dimostra le grandi potenzialità degli utilizzi alternativi del gas.

L’acquisizione, in coerenza con quanto sopra e con il piano strategico della società, conferma la volontà e l’ambizione di Snam di giocare un ruolo fondamentale nell’ambito della transizione energetica e la ferma intenzione di voler investire in un settore, quello del gas rinnovabile, che si ritiene di fondamentale importanza in ottica di decarbonizzazione.

L'accordo consentirà a Snam di sviluppare impianti di biometano, proprio grazie all'esperienza pluriennale di IES Biogas in Italia e nel mondo e espandendo l’utilizzo del biometano nel settore dei trasporti, dove esiste un mercato in crescita per la mobilità sostenibile alimentato da biocarburanti

Snam è la principale utility regolata del gas in Europa. Nata nel 1941 come Società Nazionale Metanodotti, da oltre 75 anni realizza e gestisce infrastrutture sostenibili e tecnologicamente avanzate che garantiscono la sicurezza energetica. Opera in Italia e, tramite partecipate, Austria (TAG e GCA), Francia (Teréga) e Regno Unito (Interconnector UK). È tra i principali azionisti di TAP (Trans Adriatic Pipeline) ed è la società maggiormente coinvolta nei progetti per la realizzazione dell’Energy Union.

Prima in Europa per estensione della rete di trasporto (oltre 32.500 km in Italia, circa 40.000 con le partecipate internazionali) e capacità di stoccaggio di gas naturale (16,7 miliardi di metri cubi in Italia, circa 20 miliardi con le partecipate internazionali), gestisce il primo impianto di gas naturale liquefatto (GNL) realizzato in Italia ed è azionista del principale terminale del Paese.

Il suo modello di business è basato sulla crescita sostenibile, sulla trasparenza, sulla valorizzazione dei talenti e sullo sviluppo dei territori dialogando con le comunità. Snam promuove la mobilità sostenibile, espande il proprio business nell’efficienza energetica, nel biometano e in tecnologie innovative per aumentare l’uso del gas rinnovabile, una risorsa chiave per la green economy.

Dal 2001 è quotata sul mercato azionario italiano nell' indice FTSE MIB della Borsa Italiana.